Vidal salta lo Shakhtar: pronto Gagliardini

Le ragioni del crollo di Vidal

Arturo Vidal salta lo Shakhtar e rischia uno stop di 1-2 settimane. Il cileno non si è allenato oggi con i compagni e non dovrebbe fare parte della rifinitura della vigilia. Alle radici del problema, un fastidio alla coscia destra accusato nel match contro il Bologna. Il numero 22 nerazzurro era infatti stato sostituito nel secondo tempo per fare spazio a Barella: inizialmente si pensava al turnover, ma la realtà è un’altra.

Vidal dovrebbe rientrare prima della fine del 2020, ci saranno già domani mattina degli esami strumentali per valutare quelle che sono le sue condizioni. Ci auguriamo che la sua ultima apparizione in Champions non sia quella della sciagurata espulsione contro il Real Madrid.

Nessun dubbio di formazione quindi per quanto riguarda i tre al centro: Brozovic nella sua solita posizione da metodista, con Barella e Gagliardini ai lati. Dalla panchina ci saranno a disposizione soltanto Eriksen e Sensi. Gli unici dubbi per Conte sono sulle fasce con Young, Darmian, Perisic e Hakimi che si contenderanno due posti.

Dietro, la difesa titolare con Skriniar, De Vrij e Bastoni davanti ad Handanovic. In avanti, Lautaro Martinez e Lukaku. L’unica possibilità di passaggio del turno sarà vincere, sperando che Real Madrid-Borussia Moenchengladbach non finisca in parità.

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *