Vidal è dell’Inter: ecco cosa manca. Eriksen?

vidal all'inter

E’ tutto pronto per il matrimonio: Arturo Vidal è dell’Inter. Lo è virtualmente perché a mancare sono solo alcuni dettagli: oggi verrà definita la buonuscita con il Barcellona. Già nella giornata di mercoledì potrebbe esserci lo sbarco del cileno a Milano: visite mediche e firma al contratto che lo legherà all’Inter per i prossimi due anni. Dopo Aleksandar Kolarov, che raggiungerà domani la squadra, l’Inter si prepara quindi ad accogliere in questa settimana il terzo rinforzo di questa campagna acquisti post Covid.

Il suo imminente arrivo traccia in maniera netta il centrocampo desiderato da Antonio Conte. Muscoli, corsa e qualità in fase di finalizzazione. Con Barella e in attesa di Kanté, il cileno porta sicuramente esperienza e abitudine a vincere. Otto infatti, i campionati nazionali vinti tra Juventus, Bayern e Barcellona. Un sogno che si chiama Champions League mai conquistato. Ed è proprio nella massima competizione europea che Vidal (72 presenze) potrà portare l’Inter a uno step successivo. Proprio qualche settimana fa il cileno ha strizzato l’occhio ad Antonio Conte in un’intervista in patria: “Come allenatore è una macchina, tatticamente è il numero uno. Ha saputo adattare le mie caratteristiche alla sua idea di gioco, modificando un po’ il sistema”, le sue parole.

Si chiude così uno dei più grandi tormentoni del calciomercato. Già con Spalletti infatti, l’Inter cercò Arturo Vidal. Ricordate l’estate di Vidal e Di Maria? Stessa cosa accaduta con Conte l’anno scorso e durante la sessione invernali. L’ultima volta Conte si è dovuto “accontentare” di Christian Eriksen. Il danese, tra le altre cose, con l’imminente arrivo del cileno vede la sua posizione sempre più in bilico (l’Inter sembra viaggiare verso il 3-5-2 classico contiano). Vidal e l’Inter: due rette che non si sono mai toccate. Eppure, questa volta ci siamo: l’intersezione è arrivata a costo zero. Proprio come l’Inter ha sempre desiderato (i 20 milioni di valutazione considerati eccessivi). Vidal è dell’Inter, stavolta davvero.

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *