Tentativo del PSG per Brozovic e Perisic

Brozovic

Il mercato corre spedito verso la chiusura e si registra un tentativo del PSG per Brozovic e Perisic. Leonardo ha messo nel mirino i due croati nerazzurri e rincorrerà l’occasione last minute. DIfficile che l’Inter si possa privare facilmente di uno dei due calciatori, a meno che in viale della Liberazione non pervenga un’offerta davvero interessante. Rispedite al mittente le proposte di prestito con diritto di riscatto. Stando a quanto filtra dalla stampa francese, Leonardo avrebbe provato anche a proporre il cartellino di Leando Paredes in cambio di quello di Brozovic. Picche, la risposta della società nerazzurra. Il problema non è tanto legato alla cedibilità dei due giocatori – entrambi possono partire al giusto prezzo – quanto alla liquidità eventualmente incassabile dall’operazione.

Liquidità che andrebbe immediatamente reinvestita in un sostituto, visto che il mercato termina lunedì sera. Il calciomercato però non è nuovo a sorprese dell’ultim’ora, diventa difficile di conseguenza sbilanciarsi con certezza in una direzione o nell’altra. La situazione dei due croati – anche nel caso più scontato in cui dovrebbero rimanere – sarebbe comunque in via di sviluppo. Il contratto di entrambi scade a giugno 2022. L’ipotesi rinnovo al momento è lontanissima. Con Perisic i discorsi non sono mai stati iniziati, con Brozovic c’è una distanza importante tra domanda dell’agente (5 milioni a stagione) e offerta dell’Inter.

Tutti conoscono il sogno di Antonio Conte. Il tecnico salentino vorrebbe N’Golo Kanté per rinforzare il suo centrocampo. Vi abbiamo già raccontato settimane fa l’impossibilità dell’operazione. Per fare quanto meno un tentativo però, sarebbe necessaria un’offerta cash per Brozovic (anche un prestito con obbligo) da almeno 40 milioni. I rapporti con il PSG sono ottimi. I transalpini hanno anche apprezzato lo sconto nell’affare Icardi nell’ambito dell’emergenza sanitaria. Chissà che il tentativo del Psg per Brozovic e Perisic non possa essere rimandato nel mese di gennaio.

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *