Il Bayern dice addio a Perisic: la situazione

perisic lascerà l'inter

Dopo il no secco dell’Inter all’offerta di 12 milioni fatta recapitare qualche giorno fa, il Bayern dice addio a Perisic. E per il croato si riapre una clamorosa pista: la permanenza all’Inter. Antonio Conte si è detto disponibile a investire tatticamente sul calciatore neo-campione d’Europa. Quarto attaccante, esterno offensivo alto (destro e sinistro) e all’occorrenza esterno sinistro di un centrocampo a 5. Ivan ha messo in cassaforte un’importante esperienza europea, non è da escludere che Conte voglia sfruttarla. Sia chiaro: lui resta per il momento nella lista dei cedibili. La richiesta dell’Inter è sempre la stessa: 20 milioni di euro. A 15 più qualche bonus la sensazione è che si possa chiudere.

Deve arrivare un’offerta però. Deve arrivare da un’altra squadra che non sia il club bavarese. Anche perché oggi il Bayern dice addio a Perisic attraverso le parole del suo allenatore, Hansi Flick: “È improbabile che Ivan Perisic abbia ancora un futuro al Bayern. È stato deciso che non conteremo più su questi tre giocatori (Perisic, Odriozola e Coutinho). Alaba e Thiago? Finché sono in rosa pianifico il lavoro anche per loro”. Solo pretattica? Potrebbe essere. La distanza, come spiegavamo qualche giorno fa, non è clamorosa. Anche se oggi nelle foto di rito di inizio stagione, Joshua Zirkzee si è presentato proprio con quella 14 vestita da Ivan Perisic nell’anno del Triplete.

Sirene su Perisic per ora sono arrivate anche da Barcellona e dall’Inghilterra: due club hanno chiesto informazioni su di lui. La filosofia di Zhang per questo mercato è chiarissima: vedi Nainggolan, vedi Eriksen. Il club non svende proprio nessuno. Non svende e non presta. Chi vuole i calciatori dell’Inter deve pagarli, altrimenti restano a Milano. Una filosofia nettamente diversa da quella che la scorsa stagione vide partire Icardi, Nainggolan, Joao Mario e appunto Perisic. E proprio sul croato, viene in mente una canzone del Califfo: “Non escludo il ritorno”. Parole e musica, Antonio Conte.

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *