Brutti e cinici: Conte sulla scia del Milan

Le pagelle di Inter-Milan

Un’Inter da minimo sindacale conquista la sesta vittoria consecutiva e continua la sua rincorsa al Milan. Una prova incolore a livello collettivo, corretta col cambio nella ripresa con Sensi subentrato a un inesistente Gagliardini. E allora basta una giocata sul lato debole di Lautaro che serve Hakimi sulla destra: Provedel trafitto e partita sul binario giusto, sigillata dal solito Lukaku. L’Inter è lenta nel muoversi senza il pallone, il possesso è sterile ed è facilmente tenuto a bada dalle marcature preventive dell’avversario di turno. Lo spazio tra centrocampo e attacco sembra allargarsi sempre di più col passare del tempo, con le squadre che ormai riescono in un modo o nell’altro a tenere a bada le punte e gli inserimenti alle spalle.

Eriksen resta in panchina per tutti i 90′, Vidal entra e sembra lontano dalla migliore condizione, così come gli stessi Barella e Brozovic, decisamente affannati. Continua a sorprendere la titolarità di Gagliardini: il pallone diventa troppo pesante quando deve fare scelte importanti in fase di possesso. Vederlo in campo dà l’idea di avere un freno tirato in mezzo al campo. La notizia positiva è data unicamente dalla classifica che inizia a diventare importante. L’Inter si tiene alle spalle la Juventus, lontana tre lunghezze e mette il fiato sul collo al Milan. I rossoneri nel turno infrasettimanale pre-natalizio affronteranno la Lazio, mentre l’Inter è attesa dalla delicata trasferta sul campo dell’Hellas Verona.

Tuttavia, non basterà limitarsi all’analisi dei risultato per nascondere limiti evidenti. L’Inter deve accelerare se vuole competere fino alla fine e qualcosa dovrà arrivare dal mercato. Conte non è riuscito a valorizzare al meglio l’attuale rosa: visto che si è deciso – di comune accordo – di proseguire occorrerà assecondarlo fino alla fine.

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *