Ballottaggio a sinistra: Perisic o Darmian

Cosa può dare Perisic a Conte

Nella formazione titolare di domani che andrà ad affrontare il Milan – oltre a Brozovic-Eriksen – c’è un altro dubbio per Conte: il ballottaggio a sinistra tra Perisic e Darmian. Il primo sembrava certo di un posto da titolare, dopo la positività al tampone di Ashley Young. Nelle ultime ore stanno però rapidamente salendo le quotazioni di Matteo Darmian, appena sbarcato dal Parma. L’ex difensore del Manchester United ha già giocato con la Nazionale guidata da Conte in quel ruolo. Garantirebbe maggiore copertura, visto che a meno di sorprese clamorose, Kolarov prenderà il posto di Bastoni (se negativo al tampone di oggi, partirà dalla panchina).

Come già abbiamo accennato nelle probabili formazioni, il rischio della partita di domani è quello di concedere al Milan una certa superiorità numerica sulle fasce. Conte vuole scongiurare questo rischio (a destra nel Milan ballottaggio tra Saelemaekers e Castillejo) optando per il calciatore italiano, meno pericoloso in fase offensiva ma più disciplinato tatticamente. Darmian ritroverebbe così la squadra che lo aveva lanciato nel calcio che conta: il numero 36 nerazzurro è cresciuto proprio nel vivaio del Milan. Lasciò il Diavolo per raggiungere Palermo nel luglio del 2010.

In ribasso le sue quotazioni, ma comunque per il ballottaggio a sinistra, a rimanere favorito è Ivan Perisic. Il croato – reduce da 78 minuti con la sua Nazionale in campo – è consapevole di non aver convinto al 100% in questo inizio di campionato. Vuole riscattarsi e davanti ha la partita ideale: al Milan ha già dimostrato di saper far male in passato (2 gol nei derby). La stracittadina di domani è l’occasione perfetta per rientrare nel cuore dei tifosi dalla porta principale. Dovrà cercare di fornire maggior appoggio in fase di costruzione e soprattutto tantissimo lavoro di ripiegamento. Chiesa e Lazzari sicuramente sono stati i clienti ideali per iniziare a prendere confidenza con quel ruolo. Conte punta molto su di lui.

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *