Asamoah dice addio all’Inter: i retroscena

Asamoah dice addio all'Inter

Sul gong finale del mercato, si è sbloccata un’uscita importante: Kwadwo Asamoah dice addio all’Inter. Nè Sampdoria nè Genoa, il ghanese ha rescisso il contratto con l’Inter godendo di una buonuscita da 1,5 milioni di euro. Adesso c’è ancora un grosso punto interrogativo sull’ex esterno nerazzurro: probabile la nuova destinazione possa essere comunque Genova (blucerchiati favoriti). Il feeling con Conte non è mai (ri)scattato. Si pensava che l’ex Juventus potesse trovare spazio con l’allenatore che lo aveva portato anni fa ai vertici. Con il tecnico salentino, Asamoah è stato nominato nella stagione 2012/13 miglior esterno sinistro della Serie A.

Vinse un campionato da titolarissimo, qualcosa però negli anni è cambiato. Si vocifera che il ghanese non abbia convinto lo staff tecnico nei vari test fisici: gli infortuni ne hanno sicuramente penalizzato la condizione. Così il giocatore è finito dopo i primi mesi da titolare completamente ai margini della squadra. Si ricordano nell’ultimo periodo più post social, infatti, che presenze in campo. Zero i minuti giocati da Asamoah in questo 2020. Secondo quanto ci risulta, il giocatore non avrebbe per nulla gradito le esclusioni di Conte. Pochi mesi fa avrebbe manifestato al tecnico il proprio malumore, il quale sembrerebbe non averle mandate a dire.

Per Conte tutti i calciatori sono uguali e partono dallo stesso livello considerazione. Le condizioni di Asamoah non sono più state considerate accettabili dall’allenatore leccese. In nerazzurro, Asamoah è stato in pianta stabile, nella rosa dei titolari con Spalletti. Qualche buona prestazione, qualche altra meno: indimenticabile il clamoroso errore che costò l’eliminazione dalla Champions contro il PSV Eindovhen. Tutto sommato il ghanese si merita di diritto la nomination tra gli “esterni meno peggio” visti con la maglia dell’Inter negli ultimissimi anni. E’ chiaro che non fosse più il giocatore di Torino: Asamoah dice addio all’Inter per questo. Per i nerazzurri non si è verificato però il ritorno di Victor Moses dal Chelsea, possibile sostituzione al ghanese.

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *